Piani di Lavoro

I Piani di Lavoro analizzano la situazione dei Corridoi individuandone, in particolare, le parti rilevanti, i colli di bottiglia e i problemi di interoperabilità, e, identificandone le azioni da intraprendere, la tempistica e le risorse finanziarie necessarie.

Alla base dei Piani di Lavoro sono posti gli atti di indirizzo strategico del settore trasporti di ciascun Stato Membro, i programmi di finanziamento a livello nazionale ed europeo, i programmi di attuazione delle politiche europee.

Inoltre, i Piani di Lavoro guidano l’implementazione dei Corridoi fino al raggiungimento degli obiettivi fissati dal Regolamento (UE) n. 1315/2013 per il 2030 e prevedono anche un’analisi della lista dei progetti ad essi correlati che rappresenta lo strumento principale, dinamico e continuamente aggiornabile, per monitorare i progressi nello sviluppo dei Corridoi ed al contempo per pianificarne il completamento.

A tal proposito, la Commissione Europea, d’intesa con gli Stati Membri, ha avviato, ai sensi del Regolamento (UE) n. 1315/2013, un processo di consultazione, per ciascun Corridoio della Rete centrale TEN-T, finalizzato all’approvazione dei suddetti Piani di Lavoro.

La 4° versione dei Piani di Lavoro dei Corridoi di interesse per l’Italia è consultabile ai seguenti link: