Call Maritime Spatial Planning (MSP) projects (EMFAF-2021-PIA-MSP)

Il 28 settembre 2021 è stato pubblicato dall’Agenzia esecutiva della Commissione Europea CINEA, il primo bando per progetti di pianificazione dello spazio marittimo (MSP) , finanziato nell'ambito della nuova programmazione 2021-2027 con il Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l'acquacoltura (FEAMPA) .

Le proposte potranno essere sottomesse dai promotori fino alla scadenza fissata alle ore 17:00 CET del 12 gennaio 2022.

La dotazione finanziaria del bando è pari a circa 3.750.000 euro. Il cofinanziamento europeo coprirà fino all’80% dei costi di un massimo di 3 progetti.

I progetti devono avere una durata compresa fra 24 e 36 mesi e l’importo massimo della sovvenzione è compreso tra 1.000.000 e 1.950.000 euro per progetto. 

L'obiettivo del bando FEAMPA è quello di facilitare l'attuazione della pianificazione dello spazio marittimo nell'UE, anche attraverso l'applicazione della direttiva 2014/89 che istituisce un quadro per la pianificazione dello spazio marittimo (MSP).

Il bando finanzierà progetti tesi a sviluppare risposte innovative per affrontare le sfide specifiche a cui gli Stati membri dell'UE si possono trovare di fronte in fase di attuazione, monitoraggio e/o la revisione dei loro piani per lo spazio marittimo.

Le proposte possono riguardare in particolare uno i seguenti temi:
1. MSP come strumento che abilita il green deal europeo: sviluppo di un’economia blu pulita, circolare, che preserva e protegge la biodiversità nell’ambiente marino, che agevola l’offerta di energia pulita, economica e sicura, e la fornitura di alimenti di origine marittima sani e con basso impatto sull’ambiente.
2. promozione dello sviluppo di un settore economico in ambiente marittimo, come turismo e patrimonio culturale marittimo/sottomarino, energia eolica offshore, acquacoltura
3. applicazione dell’approccio basato sull’ecosistema alla MSP
4. sviluppo di strategie e approcci per la revisione dei piani per lo spazio marittimo per renderli a prova di futuro, più integrati e più coerenti, soprattutto in un contesto di bacini marittimi
5. affrontare le lacune e le sfide nella raccolta, integrazione, utilizzo, riutilizzo, accesso ai dati nel contesto MSP, compresi quelli prodotti da attori non pubblici: utilizzo dei migliori dati e strumenti disponibili per preparare, monitorare e rivedere i piani per lo spazio marittimo; sviluppo di strumenti, modelli e infrastrutture di dati, che consentano l'interoperabilità e permettano agli Stati membri di condividere dati e informazioni sulla PSM, soprattutto in un contesto transfrontaliero e di bacino marittimo
6. promozione della governance degli oceani attraverso la MSP: incorporare la governance degli oceani nei processi della MSP e dei piani per lo spazio marittimo

Possono presentare una proposta progettuale le autorità pubbliche o gli organismi incaricati della MSP stabiliti negli Stati membri che sono responsabili della MSP in una determinata area, oppure altre autorità o enti pubblici se autorizzati da autorità/enti incaricati della pianificazione dello spazio marittimo livello nazionale.

I progetti devono essere presentati da una partnership di almeno due soggetti provenienti da paesi ammissibili diversi. Oltre agli Stati membri dell’UE sono ammissibili i paesi non UE che si affacciano sull'Atlantico, sul Mar Baltico, sul Mar Nero, sul Mare del Nord e sul Mediterraneo, oppure aventi acque adiacenti alle regioni ultraperiferiche dell'UE, nell'ambito della cooperazione transfrontaliera in materia di MSP e solo nel caso la loro partecipazione sia necessaria per gli obiettivi di una determinata azione e collegata con attività avviate nell'ambito di Convenzioni Marittime Regionali. Il coordinatore di progetto deve essere stabilito in uno Stato UE. 

Per maggiori informazioni sul bando MSP è possibile consultare il sito istituzionale della Commissione europea cliccando qui

 

23 Dic 2021