Il Corridoio del Brennero per Connettere l'Italia

Trento
14 Dic 2017
Con "Connettere l’Italia", il nuovo piano strategico per la mobilità del Paese, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha promosso lo sviluppo di un sistema logistico e dei trasporti sostenibile, fondato sull’integrazione modale e sull’intermodalità, sulla valorizzazione del patrimonio infrastrutturale esistente e sulla realizzazione di nuove infrastrutture che siano innanzitutto “utili e condivise”.
Tale sistema logistico è volto a migliorare l’accessibilità di tutto il territorio, sia in ambito nazionale, che europeo, attribuendo grande rilevanza alla portualità nazionale, ai corridoi transalpini e al comparto ferroviario.
Quest’ultimo, rappresentando l’elemento più efficiente di connessione tra le Alpi ed il mare, è fondamentale per garantire l’integrazione modale dei flussi di trasporti. In questo contesto il corridoio multimodale del Brennero, il più trafficato in ambito transalpino, rappresenta il principale elemento di connessione tra l’Italia e l’Europa e, in prospettiva, non potrà che accrescere il suo ruolo.
La giornata di confronto è dedicata a presentare e discutere la strategia ed il piano di interventi messi in campo dal Ministero, con un focus specifico sul corridoio del Brennero, allargando l’osservazione alle infrastrutture ed ai nodi che, lungo la direttrice, maggiormente sono o potranno essere interessati.
Il Prof. Ennio Cascetta, Amministratore Unico di Ram Logistica, Infrastrutture e Trasporti S.p.a., interverrà con una relazione dal titolo “Connettere l’Italia e il corridoio del Brennero".